L'ultima lezione. La vita spiegata da un uomo che muore

by Randy Pausch, Jeffrey Zaslow | Nonfiction |
ISBN: 9788817031097 Global Overview for this book
Registered by aly24j of Pradamano, Friuli Venezia Giulia Italy on 11/28/2008
Buy from one of these Booksellers:
Amazon.com | Amazon UK | Amazon CA | Amazon DE | Amazon FR | Amazon IT | Bol.com
9 journalers for this copy...
Journal Entry 1 by aly24j from Pradamano, Friuli Venezia Giulia Italy on Friday, November 28, 2008
Nell'agosto 2007, il professor Randy Pausch ha saputo che il cancro contro il quale combatteva era incurabile e che gli restavano pochi mesi di vita. Ha scelto di lasciare subito il suo lavoro all'università per stare vicino alla moglie Jai e ai loro bambini. Prima, però, il 18 settembre 2007, ha tenuto davanti a 400 studenti e colleghi la sua "ultima lezione", intitolata "Realizzare davvero i sogni dell'infanzia". Con ironia, fermezza e coraggio, ha ripercorso le tappe della sua esperienza, e il suo discorso è una testimonianza toccante e profonda di una vita resa straordinaria dall'intensità con la quale è stata vissuta. Da quel giorno, milioni di persone hanno visto su internet l'ultima lezione di Randy Pausch. Oggi quel testo, ampliato e arricchito, diventa un libro capace di parlare al cuore di ciascuno individuo. Pausch non vuole rivelare il senso della vita; più modestamente, mostra perché vale la pena vivere.

Difficile esprimere un'opinione sul libro prescindendo dalla vicenda umana...
Forse mi aspettavo troppo...Non l'ho trovato molto scorrevole (alla fine lui era un informatico, non uno scrittore - anche se alla stesura ha collaborato un giornalista) MA ha il grosso pregio (considerando la storia) di non essere lacrimoso.
Finito il libro non ho potuto fare a meno di informarmi su quello che era successo dopo...Ed ho trovato più commovente e straziante l'attaccamento alla vita e la forza di perseverare, nonostante la sofferenza, giorno dopo giorno, che traspaiono dai messaggi del suo blog.
Cerco di ricordarmelo quando mi sembra che le cose vadano storte, per rimetterle nella giusta prospettiva...

Journal Entry 2 by aly24j from Pradamano, Friuli Venezia Giulia Italy on Friday, November 28, 2008
RING!!

Partito il 3 Dicembre da Udine, di seguito alcune "istruzioni" (o gentili richieste):

1- Per il libro va fatta solo la journal entry (una quando lo ricevete, così so che non si è perso nei meandri delle poste ed una in uscita con il commento e l'indicazione della persona alla quale l'avete spedito) - non serve fare release notes;
2- Se possibile, aggiungete alla j.e. un’immagine, per esempio una foto della vostra città o quasiasi cosa vi ispiri/rappresenti in quel momento;
3- E' un libro particolare, sentitevi liberi di sottolineare, evidenziare, "post-it"are, commentare...(e firmate ;-))!

Inoltre suggerisco...Perché non postate i vostri commenti sia sulla j.e. che sul thread recensioni del forum?


Partecipanti:

* Tilly77 (Cesena)
* Marnes (Firenze)
* Lilacwhisper (Piacenza)
* Svampyforever (Conegliano)
* Lirie (Pozzuoli)
* * Naelegia (Savona)(non risponde ai messaggi - saltato un giro)
* Ermy [Ermydave su Bc.com] (Millesimo)
* Chise82 (Roma)
Il libro è tornato a casa!!<- il libro è qui

Journal Entry 3 by tilly77 from Cesena, Emilia Romagna Italy on Friday, December 05, 2008
Arrivato, grazie anche per il segnalibro! ^^

Journal Entry 4 by tilly77 from Cesena, Emilia Romagna Italy on Friday, January 02, 2009
Commovente e positivo, pieno di vita, molto american-way-of-life nella sua caparbietà, ingenua ma tenera, del volere inseguire i propri sogni e spronare gli altri a farlo.

Buon viaggio Randy e grazie per la tua toccante lezione!

Journal Entry 5 by tilly77 at -- via posta o passaggio a mano --, Emilia Romagna Italy on Wednesday, January 07, 2009

Released 11 yrs ago (1/7/2009 UTC) at -- via posta o passaggio a mano --, Emilia Romagna Italy

CONTROLLED RELEASE NOTES:

CONTROLLED RELEASE NOTES:

spedito a marnes

Journal Entry 6 by marnes from Firenze, Toscana Italy on Saturday, January 10, 2009
Arrivato

Journal Entry 7 by marnes from Firenze, Toscana Italy on Wednesday, January 21, 2009
Un libro molto commovente e molto americano nella tenacia con cui Randy insegue i propri sogni e sprona gli altri a farlo.
Mi ha colpito moltissimo come Randy riesca a pensare in modo positivo a due passi dalla morte e tutti i pensieri sul futuro della moglie dei bambini e degli amici
In partenza

Journal Entry 8 by lilacwhisper from Piacenza, Emilia Romagna Italy on Saturday, January 24, 2009
Eccolo qui :)
Il mio postino era sparito qualche giorno fa e così oggi mi sono arrivati tre ring tutti insieme, prometto di essere rapida. Giurin giurella :P
Grazie mille!

Journal Entry 9 by lilacwhisper from Piacenza, Emilia Romagna Italy on Thursday, January 29, 2009
Che sarebbe stato commovente, lo sapevo in partenza. Il tumore è come un elefante in salotto: non puoi nasconderlo in eterno. Giusto.
E' bello scoprire che in fondo i sogni dei bambini non sono poi così diversi: chi non ha mai voluto vincere i pupazzi giganti al luna park, o essere uno degli autori delle magie di Disneyworld? Sogni che Randy, in fondo, può dire di aver realizzato facendo leva sulla sua determinazione. Nel libro troviamo tanti consigli da chi ormai sta per salutare la vita, senza alcun desiderio di piangersi addosso: fare quello che si vuole - e subito, collaborare all'interno di un gruppo, dare sfogo alla creatività, credere nei propri progetti. Su quell' "ottimizzare i tempi" ho avvertito una lieve perplessità. Questa è la tipica forma mentis dell'informatico, che a furia di ragionare in termini di linguaggi e script finisce per tirare fuori il discorso dell'ottimizzazione anche nella vita di tutti i giorni. Questo è tipico di chi lavora nell'informatica, posso confermarlo per diretta esperienza :P Diciamo che nel caso di Randy è più comprensibile questo discorso, dato che nel suo caso l'ottimizzazione è resa necessaria dallo scadere del suo tempo vitale.
Che caratterino però Randy! Quando si ostina ad esempio a rimandare al mittente le lettere col suo vero nome, mi è sembrato un po' permaloso senza motivo.
Ho trovato bello il suo metodo d'insegnamento, così lontano da quello più ingessato del mondo accdemico italiano: il suo è teso non solo al raggiungimento degli obiettivi didattici, ma anche al consolidamento di valori quali l'autocritica e la collaborazione di gruppo, spesso coadiuvato da metafore di tipo sportivo.
Che dire... un libro scritto sicuramente con coraggio, come del resto ci vuole un gran coraggio nell'affrontare una platea di sconosciuti e raccontare la propria vita e i propri sogni, consapevoli che tra non molto sopraggiungerà "the end".

Se la ringmaster è d'accordo, passo il libro a mia madre (che desidera leggerlo da tempo), e tra breve lo passerò a chi segue.

Grazie mille per avermi dato la possibilità di leggerlo!

EDIT
Scusate il ritardo, libro partito oggi, 17/02/2009.

Journal Entry 10 by svampyforever from Brugine, Veneto Italy on Saturday, February 21, 2009
Arrivato oggi...va in coda a due ring.

Journal Entry 11 by svampyforever from Brugine, Veneto Italy on Sunday, April 12, 2009
In ogni pagina c'è una piccola lezione di vita: positivo e pieno di vita, di voglia di vivere e di vivere fino in fondo.

Grazie aly!
-Naelegia non risponde- Ho appena ricevuto l'indirizzo di Lirie e spedisco subito!!-

Journal Entry 12 by lirie from Pozzuoli, Campania Italy on Wednesday, April 15, 2009
mi è arrivato oggi

Journal Entry 13 by lirie from Pozzuoli, Campania Italy on Monday, May 04, 2009
Un libro che si legge velocemente, come velocemente è stato scritto visto il tempo che stringe.
Non mi piace tanto l'atteggiamento da vincente a ogni costo, da uomo che ha reallizato i propri sogni, fino a fare flessioni di fronte alla platea per mostrare quando è in forma.
Ma vorrei la stessa grinta nell'affrontare i grandi problemi; leggendo il libro pensiero è stato, se - il cielo non voglia- dovesse succedermi una cosa del genere, vorrei reagire così.
Libro pronto

Journal Entry 14 by ermydave from Millesimo, Liguria Italy on Monday, May 18, 2009
Arrivato

Journal Entry 15 by ermydave from Millesimo, Liguria Italy on Monday, June 15, 2009
Finito.
Lettura molto toccante. Mi ha lasciato qualcosa su cui riflettere.
E' proprio vero; bisogna godersi al meglio ogni attimo della propria vita.

Journal Entry 16 by Chise82 from Roma, Lazio Italy on Thursday, October 15, 2009

il libro è qui con me!!! scusate il ritardo, ma avevo avvisato che purtroppo sarei stata fuori dall'italia per un mese e mezzo! comunque è letto, sottolineato e pronto a partire!!! grazie per la lettura anche se forse mi aspettavo qualcosa di più, non si riesce a prescindere da ciò che stava capitando a quest uomo nel leggerlo, se fosse stato un uomo come gli altri forse lo avrei bollato come un libro molto american e senza troppe pretese, ma confesso che alcuni spunti di riflessione aiutano veramente a vedere le cose brutte che accadono nela vita con molta più ironia, a ridimensionarle ed a ridimensionarsi e quindi Grazie Randy! Grazie per il tuo ottimismo incrollabile. Questo libro mi ha lasciato con la sensazione che anche le cose più brutte della vita a volte hanno un senso ultimo, incredibile come un uomo abbia vissuto l'esperienza del cancro come un' ultima occasione di crescita e non solo come il termine ultimo della sua vita.
grazie mille per il ring e la pazienza! il libro è pronto per tornare a casa!

PARTITO OGGI!!!

Journal Entry 17 by aly24j from Pradamano, Friuli Venezia Giulia Italy on Tuesday, October 20, 2009
Il libro è tornato a casa! Mi aspettavo di trovarlo ricoperto di scritte, sottolineature...Invece era pulitissimo [grazie Chise per post-it e appunti...Sì, si poteva scrivere ;-)]! Grazie a tutte per i commenti nelle j.e., al momento non mi sento di liberarlo, per cui resterà nella mia libreria!

Journal Entry 18 by aly24j at Given to a friend, Friend -- Controlled Releases on Thursday, December 23, 2010

Released 9 yrs ago (12/21/2010 UTC) at Given to a friend, Friend -- Controlled Releases

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Passato a Svampy, perché lo passi a "chi sa lei" :-)
Buona lettura!!

Journal Entry 19 by ClipperLiberty at Padova, Veneto Italy on Friday, December 31, 2010
Ho letto il libro conoscendo, ahimè, già il finale.
Racconta la vita di un uomo che arriva ad essere padre, marito, professore universitario. Parla della sua famiglia, dei suoi sogni il tutto finalizzato alla voglia di lasciare un segno, un ricordo ai propri figli che nel momento della malattia erano troppo piccoli per conoscere il proprio padre.
Contiene semplici, per quanto scontate, verità/luoghi comuni che fanno riflettere sull'importanza delle cose, dei sogni, delle aspettative.
Durante la lettura aleggia il duplice volto della tragedia: da una parte, nel breve periodo, un uomo all'apice del successo lavorativo e familiare che sa che la sua vita dovrà terminare nell'arco di pochi mesi, dall'altra tre bambini che dovranno crescere, tutta la vita, senza il padre ma ancora non possono rendersene conto.
La lettura è gradevole (per quanto la si possa definire stante il contesto) e coinvolgente.

Ciao Randy!

Journal Entry 20 by aly24j at Pradamano, Friuli Venezia Giulia Italy on Tuesday, September 20, 2011
Tornato a casa, di nuovo.
Ma sempre disponibile per un nuovo viaggio!

Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.