Pyongyang

by Guy Delisle | Graphic Novels |
ISBN: 8889674105 Global Overview for this book
Registered by saturn111 on 7/20/2015
Buy from one of these Booksellers:
Amazon.com | Amazon UK | Amazon CA | Amazon DE | Amazon FR | Amazon IT | Bol.com
7 journalers for this copy...
Journal Entry 1 by saturn111 on Monday, July 20, 2015
Questo libro è un ring: http://forum.bookcrossing-italy.com/viewtopic.php?f=23&t=26733

Elenco partecipanti:
★Éowyn
★kaiou
★-Fuku-
★Therese
★abeja
★Alessiam1984 <--- il libro è qui
★cloe89
★anatolla
★MissMorgenstern

Journal Entry 2 by saturn111 at -- via posta o passaggio a mano --, Campania Italy on Friday, July 24, 2015

Released 3 yrs ago (7/24/2015 UTC) at -- via posta o passaggio a mano --, Campania Italy

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Il ring è partito!

Journal Entry 3 by italianeowyn at Prata di Pordenone, Friuli Venezia Giulia Italy on Wednesday, August 05, 2015
Arrivato ieri pomeriggio e letto ieri sera ;)
All'inizio ho avuto uno straniante senso di deja vu: per un attimo ho temuto di averlo già letto e di averlo rimosso. Finalmente ho capito ch i deja vu riguardavano un altro libro ambientato (anche) nella Repubblica Popolare Democratica (sig) di Corea: "Bad Lands - Un turista sull'asse del male", T. Weeler.
Lo straniamento è dato dal fatto che a Weeler sono successe praticamente le stesse cose che a Delisle: l'albergo per stranieri sull'isola, le visite obbligate ai momumenti nazionali, la mancanza di VITA dei nordcoreani... "1984" è divenuto realtà ed è stato superato.

Aggiungo il titolo di un gran bel romanzo ambientato sempre in Nord Corea: "Il Signore degli Orfani". Se vi capita tra le mani non lasciatevelo sfuggire.

Grazie Saturn! :*

Journal Entry 4 by kaiou at Pisa, Toscana Italy on Thursday, August 20, 2015
Arrivato oggi con la consegna bi-settimanale delle poste estive pisane (PEP™).

Stasera si legge!

Journal Entry 5 by kaiou at Pisa, Toscana Italy on Tuesday, August 25, 2015
Per un caso curioso, sto leggendo i reportage a fumetti di Guy Delisle a ritroso, passando da uno stile maturo e ben scandito ai primi esperimenti, ancora incerti.


Delisle visita la Corea del Nord non al seguito della moglie (ancora assente), medico di MsF, ma come collaboratore di uno studio di animazione che ha subappaltato alla Corea la "manovalanza" dell'animazione.


Dei tanti paesi con libertà limitate, che ignorano i diritti dell'uomo, reprimono ogni forma di dissidenza, la Corea è quella che più mi ha inquietato. Per la completa chiusura al mondo ovunque non sia necessario, per la rassegnatezza delle persone. Non si parla mai di resistenza, di dissidenza, di tentativi di comunicare con il mondo, di informarsi. Non c'è traccia di quello che ci aspetteremmo da persone costrette a vivere nelle ristrettezze di un regime tanto opprimente.


Gli stranieri provano a fare nulla, ovviamente, perché sono consapevoli di essere in una situazione pericolosa, i nordcoreani a contatto con loro hanno sempre molto da perdere, famiglie, posizione sociale, se lasciano traspirare qualsiasi segno di scontentezza.


Guy Delisle fa un magnifico lavoro nel cercare le crepe in questa facciata lucida e falsa del regime. Scuote chiunque incontri alla ricerca di quell'umanità rinchiusa che aspetta solo un piccolo varco per mostrarsi.


Pensavo che Israele fosse folle, caotica e irrazionale, ma almeno era umana in ogni sua manifestazione.

Journal Entry 6 by -Fuku- at Pisa, Toscana Italy on Thursday, September 10, 2015
Mi sono infilata di soppiatto nel ring! Il libro era in casa e ne ho approfittato per leggerlo anche io. Da poco avevo letto dello stesso autore 'Cronache di Gerusalemme' e 'Cronache Birmane', ed ero molto curiosa di leggere gli altri suoi reportage.

Pyongyang mi è piaciuto molto! Lo stile di narrazione è meno schematico rispetto agli altri reportage che ho letto, forse perché questo libro è precedente e Delisle ancora cercava una struttura per i suoi racconti. Nonostante questo, ci dà l'opportunità più unica che rara di vivere la quotidianità di uno straniero in uno dei paesi più chiusi e difficili da visitare o semplicemente conoscere, governato da una delle dittature più estreme esistenti. Non si può non riflettere sui diritti e sulla società in tutti i suoi aspetti leggendolo, e soprattutto sull'umanità e gli esseri umani che non finiscono mai di stupire -spesso negativamente-.

Journal Entry 7 by Therese at Perugia, Umbria Italy on Thursday, January 07, 2016
arrivato il 4 gennaio e già letto, mi è piaciuto molto, l'occhio ironico di Delisle coglie tutte le contraddizioni del regime: viene mostrato un impianto sportivo enorme, ma gli atleti non ci sono, i cittadini volontari che fanno manutenzione, la sbandierata autosufficienza e la mancanza di corrente elettrica, le manifestazioni esteriori della "superiorità" coreana e la mancanza di cibo. Il racconto è parziale perchè uno straniero non ha accesso a molti posti e viene costantemente controllato dalla guida ed interprete, tuttavia fa molto riflettere anche senza vedere la parte peggiore del regime.
Lo rispedisco a breve alla ringmaster!

Journal Entry 8 by Alessiam1984 at Milano, Lombardia Italy on Tuesday, February 21, 2017
arrivato a Milano, sarà la mia prossima lettura :)

Journal Entry 9 by Sanatolla at Lyon, Rhône-Alpes France on Saturday, July 21, 2018
http://forum.bookcrossing-italy.com/viewtopic.php?f=23&t=26733&p=559491#p559491

Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.