Freq - Una storia breve

by Francesco Roselli | Science Fiction & Fantasy |
ISBN: 978-149912028 Global Overview for this book
Registered by carbonsource on 5/28/2014
Buy from one of these Booksellers:
Amazon.com | Amazon UK | Amazon CA | Amazon DE | Amazon FR | Amazon IT | Bol.com
This book is in the wild! This Book is Currently in the Wild!
8 journalers for this copy...
Journal Entry 1 by carbonsource on Wednesday, May 28, 2014
In un futuro lontano, frequenze di risonanza anomale mettono in discussione la vita di tre ingegneri alla sicurezza di stanza su stazioni di trivellazione geotermica in un modo che mai avrebbero pensato fosse possibile. Un racconto di fantascienza breve ma intenso, che mescola elementi fittizi ad altri basati su rigorosa documentazione, e che omaggia in un contesto creativo le ipotesi più disparate su cosa sia il nostro Universo.

http://youtu.be/P_Kzzdjf8kk
http://www.facebook.com/Freq.unastoriabreve
--------------------------------

Ben arrivato!
Qualche spiegazione veloce sul libro che hai appena trovato:

L’idea del base del bookcrossing è semplice: se sei innamorato di un libro non vorresti farlo leggere a più gente possibile?
Da qui nasce il Bookcrossing e il sito www.bookcrossing.com.
Se sei qui è perché hai inserito nell'apposita finestra il codice BCID che hai trovato sul libro, ti si é aperta una pagina in cui ti viene chiesto dove hai trovato il libro e cosa ne pensi, e in cui hai modo di leggere dove é stato e chi l'ha letto.

Puoi segnalare il ritrovamento in maniera anonima (Anonymous Finder) oppure registrarti sul sito. E' gratis.
(se decidi di registrarti puoi inserire come 'referrer' **, la persona che ha liberato il libro)
Una volta letto - o se il libro non ti piace, anche una volta *non* letto!-, fai una nuova Journal Entry con i tuoi commenti e libera nuovamente il libro, così che possa proseguire il suo viaggio.
Ogni volta che qualcuno inserirà una nuova Journal Entry nella pagina di questo libro verrai avvertito tramite e-mail.

Puoi liberare il libro dove vuoi.

Buona lettura!

Journal Entry 2 by carbonsource at -- via posta o passaggio a mano --, Toscana Italy on Sunday, June 08, 2014

Released 5 yrs ago (6/10/2014 UTC) at -- via posta o passaggio a mano --, Toscana Italy

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Il Ray incomincia!

la lista aggiornata dei partecipanti:
lisolachenonce
kaiou
alexiapapa
Lubiette
Therese

Il libro va ora a lisolachenonce! Buona lettura!

Journal Entry 3 by lisolachenonce at Pisa, Toscana Italy on Tuesday, June 17, 2014
Arrivato ieri, lo leggerò prestissimo :)

Journal Entry 4 by lisolachenonce at Pisa, Toscana Italy on Wednesday, June 18, 2014
Un racconto di fantascienza molto interessante, sicuramente scritto da un esperto di tecnologie.
Universi paralleli che entrano in contatto a causa di perturbazioni.... ma qual è la causa delle perturbazioni? Solo l'ultima pagina darà una risposta e cambierà completamente la prospettiva.
Originale l'ambientazione. In attesa di passaggio a mano a kaiou

Journal Entry 5 by kaiou at Pisa, Toscana Italy on Tuesday, July 01, 2014
Il passaggio a mano è andato un po' per le lunghe, colpa mia che sono distratto e un po' disorganizzato ^^

Stasera mi metto a leggere!

Journal Entry 6 by kaiou at Pisa, Toscana Italy on Saturday, July 05, 2014
Ammetto che non mi ha entusiasmato, per quanto abbia una struttura solida come narrazione, come personaggi e come idee.

Se vuoi mettere i trivelloni, mettili senza giustificarli, se li giustifichi con un qualche fenomeno come delle eruzioni vulcaniche che mettono fuori uso un sistema energetico basato sull'energia solare, considerane anche tutte le altre conseguenze. Tipo le estinzioni di massa, i problemi di produzione nel cibo, i disordini sociali dovuti alla mancanza di elettricità e di servizi. Se non succede ma hai buttato l'amo dell'ambientazione, due parole di spiegazione su come sia stato possibile superare questa fase sono buone e utili.
Se poi si scopre che la civiltà in questione ormai "funziona" a livello di sistema solare, è ancora meno realistico, con tutta la sospensione dell'incredulità che si possa trovare. Metti i pannelli in orbita, sulla luna, costruisci una sfera di Dyson (almeno una fetta), ma non insisti col trivellare!

Penso che l'idea sviluppata sia molto promettente e sia degna di un suo racconto/romanzo, magari in una ambientazione moderna generica, o fantascientifica in maniera leggera senza impegolarsi in problemi scientifici e tecnologici pericolosi; senza buttarsi direttamente una ambientazione hard-core scifi, che è difficile da gestire ed incentiva ad aggiungere elementi poco in linea con la storia solo per "fare colore" e non notando che vanno invece a sminuire e soffocare l'idea centrale.

Journal Entry 7 by -Fuku- at Pisa, Toscana Italy on Monday, July 07, 2014
Ho letto il libro un po' per caso, non facevo parte della lista del ray ma l'ho trovato in casa -colpa di kaiou- e la copertina 'vellutata' mi ha attratto irresistibilmente. Devo ammettere di avere un debole per l'aspetto concreto dei libri!!

Premetto che sono esigente in fatto di scienza, perciò è forse un mio limite il fatto di non riuscire sempre a prescindere dall'aspetto realistico in un libro di fantascienza. Perciò subito mi ha un po' deluso la trama di base, incentrata sui potenziali effetti sul corpo umano di vibrazioni a "bassa" frequenza che bassa non è, e che non sono realistici.
Se leggo un libro scritto negli anni '50 tendo a passare sopra a diversi dettagli dal punto di vista scientifico, ma se leggo un libro scritto in epoca recente, che si prende il disturbo di tirare fuori certi dettagli, frequenze esatte, antimateria, ioni e quant'altro allora mi aspetto che gli aspetti scientifici siano corretti e le parole 'scientifiche' vengano usate a proposito e non solo per dare un tono all'ambientazione. Ambientazione che tra l'altro manca oltre che di realismo, anche di coerenza in alcuni casi: ad esempio in una delle prime pagine ci viene spiegato dettagliatamente come siano rimasti in uso termini come 'aereo' per riferirsi alle navette spaziali mentre gli scrittori di fantascienza del passato avevano immaginato termini più futuristici come 'vettore' che sono invece caduti in disuso... salvo poi il fatto che dopo quella pagina il narratore usa sempre il termine 'vettore'. Il racconto oscilla poi da un registro formale e quasi 'robotico' a uno casual nello spazio di una pagina, di un dialogo, e vediamo spuntare personaggi sconosciuti che imprecano in un ambiente che ci era stato presentato come professionale e controllato, per poi vederli sparire enl nulla e non tornare più.
Incoerenze che rovinano un po' una storia che di per sé avrebbe del potenziale.

Molto bella invece l'idea di un mondo che cambia e in cui si sviluppano nuove droghe 'da ascoltare' per riuscire a tollerare gli elementi estranei che l'evoluzione tecnologica ha costretto gli uomini a impiantare nel proprio corpo.
Bella e profonda la riflessione proposta su un genere umano che agisce senza remore sul proprio ambiente, e va oltre il tentativo di adattarlo a sé finendo per danneggiarlo e rendere necessaria la fuga altrove, o una violenza 'tecnologica' su se stessi per poter continuare a vivere senza rinunciare alle conquiste della scienza.
Bella la figura del protagonista che decide di investire e perdere se stesso, che va oltre il punto di non ritorno per non rinunciare a comprendere la realtà che sta vivendo. Con una consulenza per l'aspetto scientifico e un editor ad aggiustare la coerenza della prosa in qualche punto potrebbe diventare un bel romanzo.

Journal Entry 8 by alexiapapa at Larissa / Λάρισα, Larisa Greece on Saturday, August 02, 2014
Grazie per il libro, lo leggero en qualchi giorni :)

Journal Entry 9 by Lubiette at Kallithea, Attica Greece on Friday, September 05, 2014
Arrivato oggi, grazie !

Journal Entry 10 by Lubiette at by mail, A Bookray -- Controlled Releases on Friday, September 19, 2014

Released 5 yrs ago (9/19/2014 UTC) at by mail, A Bookray -- Controlled Releases

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Un' idea originale e un storia interessante ma troppo breve.
Libro inviato a Therese, buona lettura !

Journal Entry 11 by Therese at Perugia, Umbria Italy on Tuesday, September 23, 2014
Ricevuto oggi, grazie ^_^

Journal Entry 12 by Therese at Perugia, Umbria Italy on Thursday, September 25, 2014
Premetto che sono assidua lettrice di fantascienza e perciò parecchio esigente!
L'inizio del libro mi ha abbastanza preso, interessante il malessere dei protagonisti, l'ambientazione sulle stazioni Stagex è abbastanza claustrofobica, anche se il discorso della catastrofe accaduta è un po' tirato via, tutto sommato funge da sfondo ed il tutto regge. Da pagina 56 la tensione narrativa sparisce, la narrazione subisce una accelerazione eccessiva che banalizza il tutto, troppe cose non spiegate, come gli altri 5 personaggi che condividono i disturbi e nemmeno hanno dei nomi o qualche caratteristica, ed altre inserite senza alcuna funzione nella storia come ad esempio il meccanismo dei viaggi interstellari. Anche lo stile narrativo peggiora nella seconda metà della storia, il buono che c'è nello spunto iniziale finisce annacquato e non basta a riscattarlo il finale! il mio consiglio all'autore è rivedere il tutto prendendo una decisione drastica: ridurre il tutto a racconto serrato puntando più sull'atmosfera delle stazioni di trivellamento oppure lasciare alla storia più spazio, gestire meglio i 5 personaggi (15 in realtà) magari creando una storia corale, addentrarsi nelle spiegazioni (non basta: e poi rubano una nave... come avviene?) e ampliare lo sfondo narrativo di cui s'intravvedono solo sprazzi. Per ora considero Freq un buono spunto!

Journal Entry 13 by wingmikimewing at Roma, Lazio Italy on Friday, October 03, 2014
Arrivato oggi, tempismo perfetto perché ho appena finito di leggerne un altro. Grazie Therese per averlo spedito!

Journal Entry 14 by wingmikimewing at Roma, Lazio Italy on Thursday, October 09, 2014
Un'idea originale e interessante, una storia che va letta con concentrazione e attenzione... Io arrivata a pagina 106 (leggendo in giorni diversi) ho ricominciato da capo con tanto di foglietto e appunti, che i mondi paralleli mi si intrecciavano, e l'ho finito tutto insieme, per evitare di perdere il filo! :-D Anche io leggo molta fantascienza e pur non cogliendo le inesattezze scientifiche, ho colto parti troppo frettolose e poco chiare, e spiegazioni mancanti, sia per il quadro storico e sociale generale sia per alcune vicende specifiche soprattutto nella parte finale. Comunque godibilissimo, con spunti interessanti di riflessione e ipotesi originali sul possibile futuro dell'umanità. Apprezzerei una versione più lunga e ben sviluppata, che soddisfi i dubbi e le curiosità che mi ha suscitato la lettura! ;-)

Journal Entry 15 by wingmikimewing at Quartiere Prati in Roma, Lazio Italy on Sunday, October 18, 2015

Released 4 yrs ago (10/18/2015 UTC) at Quartiere Prati in Roma, Lazio Italy

WILD RELEASE NOTES:

Congratulazioni, hai trovato un libro bookcrossing! :)
Se vuoi, lascia un commento su dove e come hai trovato il libro, e dopo averlo letto lasciane un altro per dire come ti è sembrato. Buona lettura!

Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.