Accabadora

by Michela Murgia | Literature & Fiction |
ISBN: 1619020505 Global Overview for this book
Registered by melibeaaa of Pisa, Toscana Italy on 2/20/2013
Buy from one of these Booksellers:
Amazon.com | Amazon UK | Amazon CA | Amazon DE | Amazon FR | Amazon IT | Bol.com
This book is in the wild! This Book is Currently in the Wild!
3 journalers for this copy...
Journal Entry 1 by melibeaaa from Pisa, Toscana Italy on Wednesday, February 20, 2013
Maria e Tzia Bonaria vivono come madre e figlia, ma la loro intesa ha il valore speciale delle cose che si sono scelte. La vecchia sarta ha visto Maria rubacchiare in un negozio, e siccome nessuno la guardava ha pensato di prenderla con sé, perché «le colpe, come le persone, iniziano a esistere se qualcuno se ne accorge». E adesso avrà molto da insegnare a quella bambina cocciuta e sola: come cucire le asole, come armarsi per le guerre che l'aspettano, come imparare l'umiltà di accogliere sia la vita sia la morte.
D'altra parte, «non c'è nessun vivo che arrivi al suo giorno senza aver avuto padri e madri a ogni angolo di strada».

Perché Maria sia finita a vivere in casa di Bonaria Urrai, è un mistero che a Soreni si fa fatica a comprendere. La vecchia e la bambina camminano per le strade del paese seguite da uno strascico di commenti malevoli, eppure è così semplice: Tzia Bonaria ha preso Maria con sé, la farà crescere e ne farà la sua erede, chiedendole in cambio la presenza e la cura per quando sarà lei ad averne bisogno.
Quarta figlia femmina di madre vedova, Maria è abituata a pensarsi, lei per prima, come «l'ultima». Per questo non finiscono di sorprenderla il rispetto e le attenzioni della vecchia sarta del paese, che le ha offerto una casa e un futuro, ma soprattutto la lascia vivere e non sembra desiderare niente al posto suo. «Tutt'a un tratto era come se fosse stato sempre così, anima e fill'e anima, un modo meno colpevole di essere madre e figlia».
Eppure c'è qualcosa in questa vecchia vestita di nero e nei suoi silenzi lunghi, c'è un'aura misteriosa che l'accompagna, insieme a quell'ombra di spavento che accende negli occhi di chi la incontra. Ci sono uscite notturne che Maria intercetta ma non capisce, e una sapienza quasi millenaria riguardo alle cose della vita e della morte.
Quello che tutti sanno e che Maria non immagina, è che Tzia Bonaria Urrai cuce gli abiti e conforta gli animi, conosce i sortilegi e le fatture, ma quando è necessario è pronta a entrare nelle case per portare una morte pietosa. Il suo è il gesto amorevole e finale dell'accabadora, l'ultima madre.
La Sardegna degli anni Cinquanta è un mondo antico sull'orlo del precipizio, ha le sue regole e i suoi divieti, una lingua atavica e taciti patti condivisi. La comunità è come un organismo, conosce le proprie esigenze per istinto e senza troppe parole sa come affrontarle. Sa come unire due solitudini, sa quali vincoli non si possono violare, sa dare una fine a chi la cerca.
Michela Murgia, con una lingua scabra e poetica insieme, usa tutta la forza della letteratura per affrontare un tema così complesso senza semplificarlo. E trova le parole per interrogare il nostro mondo mentre racconta di quell'universo lontano e del suo equilibrio segreto e sostanziale, dove le domande avevano risposte chiare come le tessere di un abbecedario, l'alfabeto elementare di «quando gli oggetti e il loro nome erano misteri non ancora separati dalla violenza sottile dell'analisi logica».
http://www.einaudi.it/libri/libro/michela-murgia/accabadora/978880619780

Journal Entry 2 by melibeaaa at Pisa, Toscana Italy on Tuesday, March 26, 2013

Released 6 yrs ago (3/26/2013 UTC) at Pisa, Toscana Italy

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Riunione mensile

Journal Entry 3 by Towandaaa at Peccioli, Toscana Italy on Friday, December 06, 2013
Riaffiorato durante l'ultima cena corsara, l'ho preso io per mandarlo ad una amica bookcrosser che desidera leggerlo: è in partenza per Milano.

Journal Entry 4 by Towandaaa at By Mail, A RABCK -- Controlled Releases on Friday, December 06, 2013

Released 5 yrs ago (12/7/2013 UTC) at By Mail, A RABCK -- Controlled Releases

CONTROLLED RELEASE NOTES:

Buona lettura, maddap !

Journal Entry 5 by maddap at Milano, Lombardia Italy on Tuesday, December 31, 2013
Arrivato e in lettura, grazie!

Journal Entry 6 by maddap at Milano, Lombardia Italy on Tuesday, December 31, 2013
È una storia che mi ha messo a disagio. C' è una società con le sue regole difficilmente comprensibili da chi le vede dal di fuori: fillus de anima, fatture, e soprattutto l'accabadora che porta la dolce morte.C' è la storia di due solitudini che si incontrano. Ci sono le colpe e i silenzi. C'è soprattutto il non comprendere cosa sia giusto e cosa no. Neanch'io lo so, e sospendo il mio giudizio.

Journal Entry 7 by maddap at Cogolo di Pejo in Pejo, Trentino Alto Adige / Südtirol Italy on Tuesday, December 31, 2013

Released 5 yrs ago (12/31/2013 UTC) at Cogolo di Pejo in Pejo, Trentino Alto Adige / Südtirol Italy

WILD RELEASE NOTES:

Un libro sulla fine non è forse il migliore per iniziare un nuovo anno, !a comunque buon 2014 a chi lo troverà! Rilasciato sotto l' albero dei desideri del Boschetto Incantato nella piazza del Municipio.

Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.