Profile Image  

Towandaaa

From Peccioli, Toscana Italy

Age 50

Joined Wednesday, November 15, 2006

Home page not provided

Recent Book Activity

Statistics

4 weeksall time
books registered 0 697
released in the wild 0 895
controlled releases 0 165
releases caught 0 303
controlled releases caught 0 147
books found 0 354
tell-a-friend referrals 0 38
new member referrals 0 45
forum posts 0 170

Stats are updated every few minutes.


Extended Profile

"Ogni libro, ogni volume che vedi possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso. Ogni volta che un libro cambia proprietario, ogni volta che un nuovo sguardo ne sfiora le pagine, il suo spirito acquista forza." (Carlos Ruiz Zafon - L'ombra del vento -)

"Icaro sceglierà le penne dell'aquila per la forza; per la velocità e per l'agilità quelle della rondine; le penne della colomba per la purezza; quelle dell'allodola per la voglia di cielo..." (G. Norge - Le sourire d'Icare -)

"Credi che ci si possa amare a tal punto che nemmeno la morte riesce a cancellare i ricordi ? Credi che sia possibile che i sentimenti ci sopravvivano e ci restituiscano la vita ? Credi che il tempo possa riunire senza fine quelli che si sono amati talmente tanto da non smettere mai ? (M. Levy - La prossima volta -)

"Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre." (J. Gaarder - C'è nessuno ? - )

"Quando la vita è quello che è, il romanzo ha il dovere di essere quello che vuole" (D. Pennac - Signor Malaussène -)

“i libri si fanno solo per legarsi agli uomini al di là del nostro breve respiro e difendersi così dall’inesorabile avversario di ogni vita: la caducità e l’oblio” (S.Zweig - Mendel dei libri -)

"I libri più utili sono quelli dove i lettori fanno essi stessi metà del lavoro: penetrano i pensieri che vengono presentati loro in germe, correggono ciò che appare loro difettoso, rafforzano con le proprie riflessioni ciò che appare loro debole" (Voltaire)

“i libri contengono i pensieri e i sogni degli uomini, le loro speranze e i loro sforzi e tutti i loro ruoli immortali. E’ attraverso i libri che la maggior parte di noi arriva a comprendere quanto la vita sia magnificamente degna di essere vissuta.” (Christopher Morley - La libreria stregata)

"Serve una forza di volontà immensa, e fortuna, e abilità per arrivare primi. Ma ci vuole un cuore gigantesco per essere il numero due" (Johan Harstad - Che ne è stato di te, Buzz Aldrin ?)

"Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto" (Italo Calvino - Se una notte d'inverno un viaggiatore)

"Leggendo, i momenti più belli sono quelli in cui incontriamo un'idea, un'emozione, una visione del mondo che credevamo speciale, privata, tutta nostra. E invece eccola lì, messa nero su bianco da qualcun altro, da una persona che non abbiamo mai conosciuto, che magari è morta da un pezzo. E' come se una mano tesa uscisse da quelle pagine." (Alan Bennett - Gli studenti di storia)

"Tenere troppo alle cose può distruggerti. Solo, se tieni abbastanza a un oggetto, esso acquista una vita propria, o no? E non è questo il punto fondamentale delle cose – delle cose belle –, il fatto che ti mettono in contatto con una bellezza superiore? Quelle prime immagini che ti spalancano il cuore e tu spendi il resto della vita a inseguirle o a tentare di ricatturarle, in un modo o nell’altro?" (Donna Tartt - Il cardellino)

"«Kästner è stato uno dei motivi per cui ho chiamato la mia libreria galleggiante
‘Farmacia letteraria’», spiegò Perdu. «Volevo dedicarmi a quegli stati dell’animo che non hanno lo status di malattia e che i dottori non degnano di attenzione. Tutte queste timide emozioni, i moti interiori, a cui nessun terapeuta si interessa perché probabilmente troppo piccoli e incomprensibili. Ciò che proviamo quando l’estate finisce di nuovo. O quando capiamo di non avere più tutta la vita davanti per poter trovare il nostro posto nel mondo. O anche i sottili dispiaceri per quando un’amicizia rimane in superficie e bisogna continuare la ricerca di un confidente. La malinconia che ci coglie la mattina del compleanno. La nostalgia dell’aria che respiriamo nell’infanzia. E cose del genere.» (Nina George - Una piccola libreria a Parigi)

Un’opera è eterna non perché impone un senso unico a uomini diversi, ma perché suggerisce sensi diversi a un uomo unico, che parla sempre la stessa lingua simbolica attraverso una pluralità di tempi. L’opera propone, l’uomo dispone. (Roland Barthes – Elementi di semiologia)

"Chi ti ha dimenticato non si sa
se ti ha lasciato o se in realtà
ti sta cercando ancora nella borsa
tra patente e occhiali
Hai dedica con data se è un regalo
un prezzo ben nascosto dietro un adesivo
e l'aria di chi non ha un letto fisso
ma si appoggia in giro
Sarai mai stato in metropolitana
su una corriera sudamericana
in uno zaino pieno a dondolarti sopra a un treno
arrotolato in tasca in un cappotto
chiuso nel buio di un cassetto
Pagine unte con le briciole addosso
cerchi olimpici di vino rosso
e una formica pietrificata del secolo scorso
Ci sono dei graffiti a coprire un fianco
spirali ipnotiche a matita in alto
e poche righe sopravvissute a un pennarello giallo
Sarai mai stata a rischio di bruciarti
o su una mensola ad impolverarti
e riscoperto da qualcuno che non ti aspettavi
lo hai fatto uscire da un periodo nero
uscire fuori ancora intero
Una storia che non conosci
non è mai di seconda mano
è come un viaggio improvvisato
a chilometraggio illimitato
Una storia in cui tu ti specchi
con i tuoi occhi da marziano
è come una lanterna magica
che non si ferma
Finito di stampare nel mese di agosto
di un anno povero con poco inchiostro
un sangue nobile che colora ogni tua parola
Hai mai viaggiato tutta una notte
attraversando un temporale forte
ti sei trovato aperto ad asciugare sotto al sole
o illuminato fino alla mattina
da una candela o da una pila
Una storia che non conosci
non è mai di seconda mano
è come un viaggio improvvisato
a chilometraggio illimitato
Una storia in cui tu ti specchi
con i tuoi occhi da marziano
è come una lanterna magica
che non si ferma
Le storie che non conosci
non sono mai di seconda mano"
(Samuele Bersani, Pacifico, Francesco Guccini - Le storie che non conosci - [Io leggo perché – 23 aprile 2015]) www.youtube.com/watch?...









la mia lista dei desideri

sono Towandaaa anche su aNobii

Ciao !
se vuoi giocare a questo gioco che si chiama bookcrossing, basta rispettare tre semplicissime regole: fammi sapere che ora questo libro è in buone mani da te (riceverò una e-mail appena avrai scritto qualcosa in questa pagina), dopo averlo letto lascia qui un commento (ed io ne sarò di nuovo informata) e poi lascialo libero di viaggiare ancora, perché possa incontrare altri lettori, passandolo ad un amico o lasciandolo in un luogo pubblico dove qualcuno possa trovarlo. E’ un libro con le gambe, non può rimanere fermo troppo a lungo !
Se prima di lasciare i tuoi commenti in questa pagina ti iscrivi al sito (senza alcun impegno né ingerenze nella tua privacy), anche tu in futuro potrai ricevere tramite e-mail notizie sul proseguimento del viaggio di questo libro.
Se invece non ti iscrivi il tuo commento rimarrà anonimo, e non riceverai aggiornamenti.
Qualsiasi decisione tu prenda, ricorda che questo libro ha una storia di cui ora fai parte anche tu: non fermare il suo viaggio !
Grazie al tuo contributo, questo libro continuerà a raccogliere ricordi fatti di luoghi, emozioni, opinioni e le persone che ti hanno preceduto saranno felici di sapere che il suo viaggio prosegue.
Grazie
Towandaaa

Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.