corner corner Erano solo ragazzi in cammino. Autobiografia di Valentino Achak Deng

Medium

Erano solo ragazzi in cammino. Autobiografia di Valentino Achak Deng
by Dave Eggers | Biographies & Memoirs
Registered by wingitalianeowynwing of Prata di Pordenone, Friuli Venezia Giulia Italy on Tuesday, March 01, 2011
Average 7 star rating by BookCrossing Members 

status (set by marnes): to be read


6 journalers for this copy...

Journal Entry 1 by wingitalianeowynwing from Prata di Pordenone, Friuli Venezia Giulia Italy on Thursday, March 03, 2011

This book has not been rated.

Sudan, fine anni '80. Il Governo di Khartum, nel nord del Paese, islamico, decide di imporre la sharia al sud, cristiano, del Paese stesso.
È solo la goccia che fa traboccare un vaso già colmo di una pace precaria tra due realtà incoerentemente unite sotto una stessa bandiera.
A pagarne le conseguenze i Ragazzi Perduti, migliaia di bambini e ragazzini rimasti orfani, costretti a camminare per mesi (e per centinaia di kilometri) nel deserto per cercare la salvezza.
Uno di loro, Valentino Achak Deng, dopo 15 anni di orrori, morte e campi profughi raggiunge gli USA. Lì, racconta la sua storia più e più volte, per smuovere l'attenzione pubblica e sperare in una risoluzione internazionale della guerra civile sudanese, che sta mietendo vittime su vittime nel Darfur ricco di petrolio.
Con l'aiuto di Dave Eggers ha messo su carta la sua biografia, Erano solo ragazzi in cammino (permettetemi di storcere il naso di fronte a quel "ragazzi", dato che per lo più si trattava di bambini/ragazzini al massimo).

Ho letto moltissime biografie, ma questa mi ha colpita davvero. Certo, in buona parte dipende dalla bravura di Eggers, ma credetemi se vi dico che mi si è stretto il cuore e che ho pianto. Non una sola volta. 


Journal Entry 2 by wingitalianeowynwing at Prata di Pordenone, Friuli Venezia Giulia Italy on Friday, March 04, 2011

This book has not been rated.

Parte il ring con le solite regole che vi pregherei di rispettare

Fate la Journal Entry sia in ingresso che in uscita; nella je in uscita specificate il nome del corsaro a cui passate il libro. A vostra discrezione fare Controlled Release Note in uscita: mi vanno bene lo stesso, basta che segnalate che il libro parte e verso chi sta partendo.

Mi piacciono i commenti: non pretendo recensioni accurate, ma anche un semplice "mi è piaciuto"/"non mi è piaciuto" sono graditi (per maggiori info leggi qui). Quindi non limitatevi a "spedito a corsaro xyz", ma sforzatevi un pochino di più!

Se vi accorgete che il libro rimane da voi un tempo superiore ai 4 mesi siete caldamente invitati a farlo ripartire anche senza averlo letto: mandatemi un PM e vi rimetterò in lista, in coda, in modo da farvelo riavere quando avrete smaltito altri ring o impegni personali che vi costringono a tenere sotto sequestro il libro. È un modo carino per permettere a chi vi segue (e magari ha tempo di leggere) di non dover aspettare anni.


Nella foto Valentino Achak Deng.


Lista partecipanti:
Alessiam1984 (MI/BA)
Vanigliacocco (BS)
Roppa (CO/VA)
Spacetave (TO)
Marnes (FI)
...

 


Journal Entry 3 by Alessiam1984 at Milano, Lombardia Italy on Tuesday, March 15, 2011

This book has not been rated.

arrivato a Milano!

edit maggio 2011: il libro non mi ha preso più di tanto e ho deciso che l'avevo tenuto anche troppo.. è indubbiamente interessante però l'ho trovato estremamente lento e i continui salti temporali non mi hanno convinta.
passo a vanigliacocco appena ho il suo indirizzo..  


Journal Entry 4 by Vanigliacocco at Brescia, Lombardia Italy on Tuesday, June 14, 2011

This book has not been rated.

Arrivato 


Journal Entry 5 by Vanigliacocco at Brescia, Lombardia Italy on Thursday, July 28, 2011

9 out of 10

Un libro stupendo, Eowyn anch'io mi sono commossa in più punti, spesso quando ricordava il vestito giallo della madre e Tabhita, o narrava dell'amico fanfarone, ma non solo.
Non posso dire di aver capito tantissimo della storia del Sudan, ma certo da adesso me ne sento più coinvolta.
Ancora una volta il bookcrossing mi ha fatto scoprire una lettura che altrimenti mai avrei fatto.

Partito due giorni fa verso Roppa 


Journal Entry 6 by Roppa at Albavilla, Lombardia Italy on Friday, July 29, 2011

This book has not been rated.

Anche questo è arrivato ieri! 


Journal Entry 7 by Roppa at Albavilla, Lombardia Italy on Monday, August 29, 2011

8 out of 10

Grazie per questo libro.

Spedito il 27 agosto verso Spacetave 


Journal Entry 8 by spacetave at Torino, Piemonte Italy on Sunday, September 04, 2011

This book has not been rated.

Arrivato! 


Journal Entry 9 by spacetave at Torino, Piemonte Italy on Thursday, February 02, 2012

6 out of 10

Confesso di aver fatto fatica a terminare questo libro; la prima parte è stata molto molto lenta, da quando invece i profughi si stabiliscono a Kakuma il ritmo di lettura è stato più veloce.
Una vicenda che tocca, leggere di interi villaggi attaccati con rastrellamenti ed esecuzioni pubbliche, bambini costretti a lasciare case e mettersi in viaggio verso il nulla, lascia il segno.
Forse l' Occidente sa ben poco di queste situazioni e ben fa Valentino a cercare di richiamare l'attenzione su quanto accaduto.
Un'altra cosa che mi ha lasciato senza parole è come il campo profughi di Kakuma da temporaneo sia diventato una "sistemazione" definitiva per molti profughi.
Questo mi dimostra come la voglia di vivere e non mollare anche in situazioni disperate riesca a produrre energia per continuare a sperare.
Pronto a partire per Marnes 


Journal Entry 10 by marnes at Firenze, Toscana Italy on Sunday, February 26, 2012

This book has not been rated.

arrivato 




Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.