corner corner Ne parliamo a cena

Medium

Ne parliamo a cena
by Stefania Bertola | Literature & Fiction
Registered by Auro of Milano, Lombardia Italy on 9/22/2004
This book has not been rated. 

status (set by Auro): permanent collection


1 journaler for this copy...

Journal Entry 1 by Auro from Milano, Lombardia Italy on Wednesday, September 22, 2004

This book has not been rated.

ho acchiappato di corsa questo libro della mia tbr, dove stava da un bel po' di tempo visto che non mi interessava nonostante fosse un regalo (il regalo era a tema, visto che mi è stato regalato in occasione di un invito a cena a casa mia. chi me lo ha regalato non lo aveva mai letto, almeno così giura...). per motivi "fisici" avevo bisogno di un libro scritto in carattere molto grosso e questo era l'ideale.
peccato che sia uno dei libri più stupidi e irritanti che io abbia mai letto: borghese e finto.
un brutto tentativo di portare una specie di Bridget Jones (sempre che la saga Bridget Jones e derivati sia degna di imitazioni...) in italia. non rinunciando mai a tutti gli stereotipi di comportamenti femminili e appoggiandosi troppo su quelli che purtroppo non sono stereotipi femminili.
in poche parole: è un libro pieno di divani di alcantara, di quarantenni che vivono con la casa di barbie, di donne che non hanno nulla da fare nella vita se non parlare di fatti altrui e lamentarsi dei propri problemi (unghie spezzate, orli che cascano, uomini a cui darla o uomini che non la vogliono), di una vita di plastica.
di per sé è una visione della vita che mi irrita e mi dà molto fastidio, sia che sia scritta in un libro, sia che sia "vita vera".
il libro non lo libererò, perché è giusto che rimanga nella mia libreria, testimonianza di quanto un libro possa essere scritto male, inutile, noioso e da evitare. 


Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.