corner corner Pigmalione

Medium

Pigmalione
by G. Bernard Shaw | Plays & Scripts
Registered by fol63 of Verona, Veneto Italy on Saturday, August 04, 2012
This book has not been rated. 

status (set by fol63): travelling


This book is in the wild! This Book is Currently in the Wild!

1 journaler for this copy...

Journal Entry 1 by fol63 from Verona, Veneto Italy on Saturday, August 04, 2012

This book has not been rated.

Pigmalione è, ancora oggi, una delle commedie più rappresentate, divenuta famosissima anche per le trasposizioni cinematografiche (soprattutto il musical My Fair Lady e il film con Audrey Hepburn), ma, ad una lettura un po’ superficiale può apparire un po’ "datata" per il teatro moderno. Si ispira infatti al genere della "comedy of manners", in cui vengono messe in scena le vicende "mondane" dei personaggi con lienarità.
La vicenda ruota attorno a tre personaggi principali: Henry Higgins, un professore di fonetica che scommette con il suo amico colonnello Pickering, esperto di dialetti indiani, di riuscire a far spacciare Eliza, una fioraia che parla un dialetto orribile, per duchessa ad un ricevimento. Tutta la parte iniziale della commedia è appunto la sotira della progressiva educazione di Liza da parte di Higgins che, spesso con un’aria di superiorità e un po’ di ipocrisia, insegna a Liza delle buone maniere che nemmeno egli possiede appieno. In queste pagine sono apprezzabili le battute ironiche, gli aforismi e le trovate divertenti (il dialetto inglese è, per ragioni di fonetica, tradotto come un misto di dialetti dell’Italia settentrionale).
Gli ultimi due atti sono più interessanti e trattano temi più profondi: tornati dal ricevimento, Higgins e Pickering sembrano dimenticare Liza, che rivendica i propri diritti e li accusa di non averla resa buona a nulla: nè al mestiere di fioraia nè all’alta società dove, pur avendo ottenuto successo una volta non potrà ritornare. Higgins tira un sospiro di sollievo per aver vinto la scommessa, ma Liza è sconvolta perchè non sa cosa farà della sua vita e della libertà. Higgins e Pickering non riescono a capirla, così lei se ne va. Quando loro lo scoprono cercano una riconciliazione, che avverrà solo per metà: Eliza rimane amica con i due artefici del suo cambiamento, ma sposa un ragazzo dalle nobili origini ma squattrinato. George Bernard Shaw insistè particolarmente su questo finale, volendo contrastare le tendenze rtomantiche di gran parte degli spettatori che volevano un matrimonio tra Liza ed Higgins (e in parte cederà a queste pressioni scrivendo la sceneggiatura per il film).
Ciò che rende attuale questa commedia è il conflitto che emerge nel finale tra essere ed apparire: il cambiamento nell’accento non determina un cambiamento nell’intimo della fioraia, che non può però accontentarsi di apparire qualcuno che non è. E, soprattutto, questo apparente cambiamento, l’ha resa estranea a tutti e persino a se stessa, ha minato la sua identità.
Una commedia carina, da leggere magari durante una piovosa domenica pomeriggio per poi rifletterci su per un po’.
jinga 


Journal Entry 2 by fol63 at Arcimontorio in Verona, Veneto Italy on Saturday, August 04, 2012

This book has not been rated.

Released 2 yrs ago (8/4/2012 UTC) at Arcimontorio in Verona, Veneto Italy

WILD RELEASE NOTES:

chiedere al bar dove sono i libri 




Are you sure you want to delete this item? It cannot be undone.